L'olivo appartiene alla famiglia delle Oleaceae che comprende 29 generi, fra cui Fraxinus, Jasminum, Ligustrum, Phillyrea Syringa ed Olea.

La specie Olea europaea presenta diversi aspetti morfologici, per cui è stata suddivisa in due sub-specie:

  • Olea europaea L. subspecie Sylvestris:
    denominata anche olivastro od oleastro, si distingue dall’altra per la produzione di piccoli frutti, per la presenza di foglie piccole, rami talvolta spinescenti e per una diffusione nella flora spontanea mediterranea.

 

  • Olea europaea L. subspecie sativa:
    ha avuto origine nella zona della Palestina e da qui si è diffusa nel bacino del Mediterraneo nel quale si è stabilizzata adattandosi efficientemente alle peculiari condizioni ambientali (inverni piovosi ed estati molto calde e prive di precipitazioni).
    L’olivo è coltivato da millenni nell’area mediterranea in quanto è l’unica specie della famiglia delle Oleaceae con frutto commestibile.
    Il suo areale di coltivazione è il bacino mediterraneo che comprende paesi come Libia, Tunisia, Marocco, Turchia, Israele e nella CE, Spagna, Grecia, Portogallo e Italia.
    In Italia questa coltura è diffusa prevalentemente al sud (Puglia, Calabria, Sicilia e Campania) e nelle regioni centrali (Lazio, Umbria, Toscana e Marche) ma esistono particolari microclimi come alcuni laghi prealpini, ad esempio il lago di Garda, che ne permettono la coltivazione.
 

Azienda Agraria e Frantoio Ronci - Via Maestà Quattro chiavi, 11 06031 Bevagna PG Italy
C.F. e P.IVA 02667120543

Tutti i diritti riservati - Ubiquo Design

Usiamo i cookie per rendere migliori i nostri servizi. Utilizzando il nostro sito, accetti le nostre modalità di utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni, vi preghiamo di leggere la sezione Privacy Policy.

Proseguendo accetto i cookie da questo sito.